La routine coreana danneggia la pelle? Come e perché

La routine coreana danneggia la pelle Come e perché

Routine coreana e altre sciocchezze che girano sul web, oggi parliamo di questo.

Sbirciando su internet, come spesso mi capita di fare, sono incappata su articoli e video, anche molto seguiti, che dispensano consigli fai da te…

e fin qui niente di male.

Quando però questi consigli non hanno un minimo di fondamenta scientifiche o addirittura possono essere dannosi per la pelle, allora mi sento in dovere di intervenire.

La mia missione è quella di informare la gente, poi ognuno è libero di fare le sue scelte.

Mi occupo di salute e bellezza da 30 anni e il messaggio “bella senza trucco” non è uno spot pubblicitario ma una missione.

Ma arriviamo al dunque, la routine coreana appunto

Ho trovato alcuni articoli e video, che fanno riferimento al popolo asiatico, alla loro pelle e alle loro abitudini, in particolare si parlava di routine coreana.

Premetto che lavoro con l’Asia, faccio formazione e tratto le pelli asiatiche da circa cinque anni.

Anche mentre sto scrivendo questo articolo mi trovo in Asia, a Manila.

Ora, partiamo dal presupposto che l’Asia è immensa, e quindi anche le pelli asiatiche hanno caratteristiche diverse.

Ma facciamo riferimento a questi video, in cui si parla delle bellezza delle pelli asiatiche, grazie all’alimentazione.

Si dice che mangiano cibi freschi, frutta e verdura… Avete presente voi una città asiatica?

Sono delle metropoli sconfinate e il cibo è tutto processato, i cibi freschi sono spesso importati, soprattutto se si parla delle grandi città.

Chi mangia veramente cibo fresco vive nelle estese campagne asiatiche, ma vi posso garanti che a loro la cura della pelle interessa poco o in molti casi non sanno nemmeno cosa sia.

Sempre sul web:

Le donne asiatiche sono meno stressate delle donne occidentali e questo è un altro dei motivi della bellezza della loro pelle.

Questa è veramente una bomba!  Stiamo parlando delle donne asiatiche!

Lavoratrici eccezionali, donne che non si fermano mai, iper produttive, non conoscono la domenica, non hanno orari.

Le donne, quando fanno un figlio, spesso non lo allattano per poter tornare subito a lavorare… ma di cosa stiamo parlando?

Altra cosa che ho trovato: “le formule cosmetiche asiatiche sono più moderne delle nostre occidentali”.

Considerate che noi occidentali (europei, americani), siamo per loro un popolo da emulare per quanto riguarda tendenza, abitudini, moda ecc.

Fino a qualche anno fa, paesi come Giappone, Corea, Cina non sapevano nemmeno dell’esistenza dei cosmetici naturali certificati.

Solo in questi ultimi anni, la donna asiatica benestante, che viaggia molto per lavoro, per piacere, attratta da queste nuove tendenza ha cominciato a fare attenzione al cibo e a ciò che mette sulla pelle.

Le certificazioni più accreditate sui prodotti naturali ad esempio sono italiane o europee.

Cerchiamo di capire allora com’è veramente questa pelle asiatica.

Le asiatiche hanno la fortuna genetica di avere un derma forte e strutturato.

Quando ad esempio faccio un massaggio neuromuscolare ad una donna asiatica, per tonificare i muscoli e la pelle del viso,

riesco ad ottenere in pochi minuti lo stesso risultato che su una pelle occidentale ottengo in più sedute.

Hanno una recettività e una qualità della pelle eccezionale, un’ossatura abbastanza importante.

Le donne coreane ad esempio hanno il volto squadrato o tondo.

Hanno però uno strato corneo estremamente sottile, una secrezione sebacea molto intensa, più forte della nostra.

Si parla e si spinge molto questa “routine coreana”

creata chiaramente non dai coreani, ma dalle grosse aziende occidentali.

Ovviamente queste aziende hanno grossi interessi a pubblicizzare l’uso contemporaneo di sette, otto, dieci prodotti.

E’ quindi palese che questa… “moda”, chiamiamola così, non è legata ai risultati, ma solamente a forti interessi commerciali.

Non a caso, le uniche pelli asiatiche che ho visto con macchie, acne, invecchiate già a 40 anni.

Erano pelli di persone con abitudini sbagliate, che seguono le “mode europee”, routine articolatissime con tantissimi passaggi.

Queste nuove tendenze, stanno portando un popolo geneticamente non portato all’invecchiamento, ad avere un invecchiamento cutaneo precoce.

Una buona abitudine invece che hanno le asiatiche, è quella di evitare il sole, si proteggono sempre con ombrelli, cappelli e occhiali giganti, creme e protezioni solari.

Ritengo quindi che chi ha fatto questi video relativi alla routine coreana

probabilmente non è mai stato in Asia o non sa di cosa sta parlando.

Pubblicare video sul web, (che siano popolari o meno) è un grande responsabilità.

Spesso è palese che molte di queste persone si improvvisano blogger o influencer, perché oggi il web offre a tutti queste opportunità.

Bisogna però ricordare che fare video o dispensare consigli sbagliati è un grande onere, perché chi segue questi consigli rischia di fare danni alla pelle a volte in maniera irreparabile.

Vedo spesso video dove si effettuano manovre sul viso da far rizzare i capelli ad un calvo.

Voglio essere un po’ ironica per non essere drammatica.

Stimolano continuamente la zona centrale del viso, la così detta zona T,

sono focalizzate quasi esclusivamente su questa parte, come se il resto del viso, (la zona U) non esistesse.

In questa area (la zona T) sono presenti più ghiandole sebacee che sul resto del viso, c’è già una forte secrezione e se viene stimolata continuamente, produce sebo in eccesso.

Al contrario, la zona U non è curata come si deve.

Vi garantisco che la zona U è la parte più importante del viso, perché quando sarete più grandicelle, sarà la prima zona che cederà irrimediabilmente verso il basso.

Un’altra cosa: “routine coreana per pelli miste”

Non esistono prodotti per pelli miste, l’ho detto mille volte,

NON ESISTONO!

A livello formulativo, non esiste un prodotto che intercetta il grasso nella zona T e agisce in modo diverso sulla zona U, è una cavolata. Cosa vuol dire una crema per pelli miste?

Quindi per concludere…. Mi raccomando:

fatevi sempre e dico sempre, una cultura personale sulla vostra pelle, imparate a conoscerla.

Lasciate perdere la routine coreana e tante altre idiozie che girano sul web.

Il mio obiettivo è di accompagnarvi ad avere una pelle “bella senza trucco”.

Ho ricevuto messaggi di ringraziamento da persone che hanno migliorato la propria pelle solo seguendo i miei consigli, pur non usando i prodotti.

Io le creme le vendo soprattutto fuori dal canale web, faccio informazione per contrastare le cose sbagliate che si dicono e che creano danni alla pelle.

Con questo concludo e spero come sempre di esservi stata utile anche sulle informazione relative alla routine coreana.

Se ami essere informata, se vuoi conoscere cose sulla salute e sulla bellezza della pelle che nessuno dice, puoi iscriverti alla mia newsletter.

Riceverai informazioni e suggerimenti che ti aiuteranno a capire molte cose sulla tua pelle, e a fare scelte più sagge in futuro.

Clicca qui per iscriverti, e scegliere l’argomento più interessante per te.

Puoi anche iscriverti al nostro canale youtube e ricevere ogni settimana video e tutorial su come trattare la pelle per mantenerla giovane e bella.

Clicca qui per iscriverti al canale youtube 

Ps non dimenticare di attivare le notifiche per essere avvisata quando esce un nuovo video.

Sono sicura che scoprirai cose che ti aiuteranno ad avere una pelle “bella senza trucco”… è una promessa!

Ciao alla prossima

Martina😃

bSoul, il lusso di una pelle bella senza trucco

Lascia un commento