Idratazione pelle: regina incontrastata di tutti gli inestetismi

idratazione pelle

Troppo spesso sento parlare di idratazione pelle a sproposito ed è giunto il momento di fare qualche chiarimento.

L’idratazione è alla base della salute e della bellezza della pelle.

Dall’idratazione della pelle dipendono quasi tutti i più comuni inestetismi:

  • secchezza
  • desquamazione
  • rossori
  • infiammazione
  • impurità
  • asfitticità
  • mancanza di turgore
  • rughe precoci
  • macchie della pelle.

Gran parte dei nostri sistemi difensivi contro batteri, raggi UV, inquinamento ambientale, stress meccanici e chimici, dipende dall‘idratazione della nostra pelle.

Come sempre, quello che dico e scrivo, non è tratto dalla mia fantasia di “estetista controcorrente”, ma dai testi di fisiologia della pelle.

Per avere finalmente la pelle idratata è importante porsi una domanda fondamentale:

Cosa favorisce l’idratazione della pelle?

Senza questa risposta nessun cosmetico o trattamento sarà in grado di donarti una pelle idratata, morbida ed elastica.

Cercherò di rispondere in modo sintetico e semplice.

I pilastri dell’idratazione sono essenzialmente due:

  1. L’efficienza della barriera cutanea
  2. La capacità della pelle di trattenere acqua, detta in gergo tecnico Water Holding Capacity (WHC)

Iniziamo dalla barriera cutanea.

La barriera cutanea impedisce all’acqua di disperdersi.

Preserva l’idratazione della pelle e dell’intero organismo.

È fatta come un vero e proprio muro, i mattoni sono composti prevalentemente da proteine, i corneociti, tenuti insieme dal cemento formato dai grassi, lipidi intercorneocitari.

La barriera cutanea e i suoi lipidi intercorneocitari NON devono essere confusi con il film idrolipidico, di cui spesso, sentite parlare.

Faccio questa precisazione, poiché sul web ho trovato una pagina, tra l’altro molto seguita, di una “professionista laureata” che dichiara che i mattoni di corneociti sono tenuti insieme dal film idrolipidico… e dopo questa non ne voglio sentire più😱

Lasciamo per un attimo la vena polemica e riprendiamo il nostro viaggio all’interno del pelle.

L’equilibrio della barriera cutanea è fondamentale per l’idratazione, così come l’idratazione è fondamentale per una barriera strutturata.

Proprio così, sono legate tra loro e l’alterazione di una compromette l’efficienza dell’altra, un vero e proprio circolo vizioso.

Il mio obiettivo è fornirti gli strumenti per comprendere, ma soprattutto le soluzioni per uscire da questo loop.

Ecco da dove partire per ritrovare l’equilibrio della barriera cutanea.

La costruzione di una barriera cutanea efficiente, dipende dall’equilibrio di superficie della pelle. Da questo equilibrio dipendono le nostre difese contro i raggi solari e contro gli agenti esterni.

I responsabili della costruzione di questo meraviglioso muro di mattoni (proteine/corneociti) e cemento (grassi/lipidi intercorneocitari) sono il pH e l’idratazione.

Ecco da dove nasce la mia fissazione per la detersione fisiologica e la reale idratazione.

Lo so, stai pensando… quindi?

Quindi la soluzione è SEMPRE nel secondo pilastro, nella capacità della pelle di trattenere acqua o Water Holding Capacity (WHC).

La capacità di trattenere acqua dipende dal nostro fattore di idratazione naturale (NMF).

Il fattore naturale di idratazione deriva principalmente dallo sfaldamento delle proteine che formano lo strato corneo.

Lo sfaldamento avviene grazie ad alcuni enzimi efficaci in ambiente debolmente acido, necessitano perciò di un pH fisiologico, né neutro, né alcalino.

Da qui ha origine il mio accanimento nei confronti di pannetti, spazzoline, doppie detersioni, acido salicilico, glicolico, mandelico retinoidi, responsabili dell’alaclinizzazione del pH.

La detersione fisiologica nasce da questa consapevolezza, rendere il pH della pelle debolmente acido.

Un altro parametro fondamentale per la formazione del nostro fattore naturale di idratazione è la giusta porzione di idratazione.

Mi spiego meglio, lo sfaldamento delle proteine che compongono l’NMF avviene in ambiente fisiologico, grazie a sensori che controllano questo processo.

Se sulla superficie della pelle applichi cosmetici che contengono sostanze filmogene o idrorepellenti, come siliconi, paraffine, acrilici, nylon, crei un ambiente sfavorevole alla formazione del fattore naturale di idratazione, compromettendo la capacità della pelle di idratarsi.

Forse è proprio quello che vogliono le aziende, renderti dipendente dei cosmetici.

Ti dirò di più, con il tempo la disidratazione della pelle si cronicizza, la tua pelle sarà impossibile da idratare, avrai sempre la pelle secca e sensibile.

Da una parte avrà sempre più bisogno di creme, dall’altra non sarà più capace di tollerarle.

Vuoi sapere qual è lo stato di idratazione o disidratazione della la tua pelle oggi?

Prova a stare per un giorno intero senza crema.

Qual è la strada giusta?

Aiutare la tua pelle a trattenere la giusta porzione di acqua, con formule funzionali capaci di rinforzare e le tue meravigliose capacità difensive e non il contrario.

Come anticipato, i contenuti sono tratti dal libro “Skin Barrier” edited by Peter M. Elias e Kenneth R. Feingold e non dalla mia fantasia o dalla smania di promuovere bSoul.

La normalizzazione fisiologica di bSoul nasce da questi studi e dalla consapevolezza.

Se vuoi rimanere informata e guardare i miei video, iscriviti al canale youtube di bSoul.

Ogni settimana nuovi video e tutorial su come trattare la pelle per mantenerla sana, giovane e bella.

Iscrizione al canale youtube 

Ps non dimenticare di attivare le notifiche per essere avvisata quando esce un nuovo video.

Oppure puoi iscriverti alla mia newsletter e scegliere l’argomento più interessante per te.

Sono sicura che scoprirai cose sugli inestetismi della pelle che ti aiuteranno ad essere…

“bella senza trucco” è una promessa.

Martina💚

Creatrice del metodo bella senza trucco

bSoul è una linea cosmetica vegana, certificata ICEA, AIAB, NICKEL TESTED E VEGAN OK

Lascia un commento